mercoledì 11 settembre 2013

A OPEN LETTER TO VACCA

 

Non riesco bene a capire se il motivo di queste righe sia la mia passione verso i caraibi o il mio "amore" incondizionato verso un caro amico che giorno dopo giorno non smette, e credo non smetterà mai, di stupirmi. Come avrete intuito sto parlando di Vacca e del suo ultimo video "Rude Bwoy". 
Riflettevo sul fatto che credo di aver conosciuto ben pochi artisti che siano in grado di fare cio' che lui sta facendo.  Sarà semplice anche per voi comprendere come a Kingston non sia tipico essere bianco, con folti dreadlocks e, fottutamente sfondato di tattoo. Per intenderci, anche Alborosie continua ad essere una nostra gloria da esportazione raggiungendo peraltro successi spesso di fama internazionale, ma temo che le due carriere non si possano paragonare visto anche scelte così differenti tra i due. Avro' visto centinaia di videoclip provenienti dalla Jamaica e tutti, grosso modo, mantengono quelle caratteristiche che lo rendono un prodotto unico nel suo genere, a partire dalle sonorità, dal tipico "slang / lingua", fino ad arrivare agli scenari tipicamente caraibici, siano essi a sfondo mare o a sfondo ghetto.   
E' proprio a fronte di queste semplici considerazioni che trovo il tutto sorprendente.  

Il video spacca, il pezzo anche, e Vacca è maledettamente credibile in un contesto che addirittura lo vede in testa a una cumpa che non farebbe di certo star tranquilla mamma ( i piu' brutti che frequentavo da ragazzino in confronto sembravano Winnie the Pooh ).   
Penso che questo non renda orgoglioso solo un amico come me ma anche tutti quelli che da sempre lo supportano e hanno potuto vedere l'evoluzione della sua carriera. Detto cio' We support!   

BIG UP VACCA  YUH A DI DON, YOU A DI ORIGINAL RUDE BWOY.

BLESS.



1 commento:

  1. Bless up di faya!!! Bomboclat! Bella nano e Bella AleVacca.

    Rivera

    RispondiElimina